lunedì 7 febbraio 2011

L'Orto Sinergico. La nascita e la motivazione (1°fase)

Come guardiamo oggi l'agricoltura?
Le tecniche utilizzate per la moderna coltivazione riescono a far fruttare al meglio il terreno, dal quale l'uomo ottiene il massimo, forse troppo... Osservando bene si può notare che c'è qualcosa che non va, ma cosa?
Riflettendo e applicando alcune nozioni base, si può arrivare all'immediata conclusione che l'attuale situazione non potrà durare per sempre, infatti la nostra Terra ha bisogno di una "rigenerazione" una vera e propria rinascita per ristabilire gli equilibri perduti.
Questo è possibile in diversi modi, l'Agricoltura Sinergica ci può aiutare!
Si tratta di mettere assieme pochi, ma importanti principi che si basano sul naturale sistema con cui flora e fauna vivono. E' nato così un nuovo esperimento, un orto-giardino che avrà come obiettivo quello di rispettare la Terra, con minime lavorazioni e con la valorizzazione di tutte le specie animali e vegetali.
La Terra è come un organismo vivente che mangia, cresce, interagisce e ciò che vive con Lei, fa altrettanto, in un continuo scambio di energia, elementi nutritivi e vita!
I primi passi sono semplici e con queste immagini il concetto è reso meglio:
Campo vuoto in fase iniziale

Creazione di un punto di partenza centrale (non obbligatorio)

Lombrico: ospite ben gradito!

Forma a spirale dei bancali di terra (ognuno può sceglire la forma che desidera)

Primo ospite dell'Orto Sinergico: Salvia officinale.
Le piante aromatiche sono utilissime, perchè con le loro sotanze volatili allontanano nemtaodi

2 commenti:

  1. la forma a spirale è fantastica

    RispondiElimina
  2. L'abbiamo studiata appositamente :) ora cercheremo di farla crescere!!

    RispondiElimina